Ultime News

È IN EDICOLA L’ACCENTO

By on novembre 1, 2021 0 33 Views
In distribuzione nelle edicole e nei principali luoghi di ritrovo, potete prendere la vostra copia del giornale L’ACCENTO
In questo numero…
SONO IN TANTI E STORICI I POLITICI CHE LASCIANO
TUZET, LODI, CONTRI, MATTARELLI sono i grandi esclusi di questa tornata elettorale?
A campagna elettorale ormai terminata, giudizio delle urne decretato e riflettori spenti non possiamo fare a meno che constatare
che la politica locale perde (?) alcuni protagonisti degli ultimi 15 anni. Non è solo a causa della ventata di rinnovamento arrivata con l’elezione del giovanissimo Sindaco Accorsi che alcuni fra sindaci e storiche presenze in Consiglio Comunale non saranno più protagonisti fra i banchi del Consiglio.
Flavio Tuzet
Già sindaco dal 2006 al 2011 (non riuscì a portare a termine il suo mandato in quanto il comune fu commissariato in seguito allo scioglimento del consiglio comunale). Sparito per numerosi anni dalle cronache politiche locali ricompare, agli inizi del 2021, per
partecipare alla nascita di un movimento autonomo, staccato dai partiti, col nome di “Risorgi-Cento”. Dopo alcuni mesi è lo stesso movimento a decretare il Dottor Tuzet quale proprio candidato a Sindaco in questa tornata elettorale. Incomprensibile ai più questa scelta, sono in tanti a chiedersi, visto lo scarso risultato emerso dalle urne, se sia stato una candidatura convinta o una semplice operazione pre-elettorale con l’intento di erodere voti a qualche coalizione.
Piero Lodi
Già Sindaco dal 2011 al 2016. La sua ricandidatura nel 2016 non è stata apprezzata dagli elettori che lo hanno punito escludendolo dal ballottaggio. Successivamente, in qualità di capogruppo PD all’opposizione del Sindaco Toselli, si è mostrato sempre molto critico nei confronti della maggioranza ed in particolare dell’operato di Toselli reo, secondo Lodi, di immobilismo assoluto. Dalle ultime notizie
apparse sui social, lo stesso Lodi ha fatto sapere che la sua esperienza politica è conclusa.
Diego Contri
Vice presidente del consiglio comunale durante l’amministrazione Toselli è stato il protagonista delle ultime fasi del mandato. Se da una parte è stato tra coloro che volevano, con un gioco di palazzo, abbandonare il consiglio comunale, dall’altra parte è stato tra i pochi che non hanno firmato perchè ciò avvenisse, di fatto annullando così l’operazione ed evitando il commissariamento del comune. Toselli,
uscito indenne da questa brutta parentesi politica, ha premiato Contri con un rimpasto di giunta che non è bastato a riportare l’elettorato storico di destra ad affezionarsi al Sindaco uscente.
Marco Mattarelli
Ha trascorso diversi anni in consiglio comunale, facendosi la nomea di “il liberale per antonomasia”, in quanto contrario ai poteri forti, dettati dall’alto. Con la sua lista “Libertà per Cento” questa volta ha preferito appoggiare la candidatura di Marco Pettazzoni, uscito dalla Lega e presentatosi come candidato civico alle elezioni. Adesso che non risiede nel consiglio comunale, come aiuterà Pettazzoni a fare una opposizione civica? Contro chi continuerà a fare le sue battaglie politiche: contro la sinistra di Accorsi (dimostrandosi quindi
alleato di Toselli) o contro gli ex colleghi di centro-destra (dimostrandosi quindi alleato di Accorsi)?
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *