Ultime News
  • Home
  • homepage
  • LE MISURE DELLA GIUNTA PER BAR E RISTORANTI COLPITI DALLA PANDEMIA

LE MISURE DELLA GIUNTA PER BAR E RISTORANTI COLPITI DALLA PANDEMIA

By on aprile 21, 2021 0 229 Views

Tari ridotta anche per l’anno 2021. E dehors ancora gratuiti fino al 30 giugno con proroga al 31 dicembre. Iniziative per aiutare le attività di vicinato colpite dalla pandemia che sono state annunciate ieri (martedì 20 aprile) dal sindaco Fabrizio Toselli e dal vicesindaco con delega alle attività produttive Simone Maccaferri ai ristoratori presenti all’incontro che si è tenuto nella sede di Cmv di Cento. Con i ristoratori c’era anche il presidente della delegazione di Cento Ascom Confcommercio Marco Amelio e il responsabile ufficio marketing di Confesercenti Michele Rosati.

Agli imprenditori presenti alla riunione è stato annunciato come l’amministrazione comunale continuerà ad aiutare le categorie che con le restrizioni hanno dovuto chiudere le attività ma le nuove azioni <<sono una proroga di quanto già fatto per queste attività nel 2020>> ha voluto sottolineare il sindaco ai presenti spiegando che <<gli ulteriori 350 mila messi a disposizione per le nuove misure previste per le attività di vicinato come bar e ristoranti vogliono essere un segnale dell’amministrazione per far ripartire le imprese più colpite dalla pandemia>>.

Per il 2021 dunque le rate Tari di marzo e di giugno sono annullate e <<per chi le avesse già pagate gli verrà cancellata quella successiva>> ha aggiunto il vicesindaco Maccaferri.

Sui dehors la novità è che quanto vale <<nella delibera approvata un anno fa lo prorogheremo fino alla fine dell’anno>>. Dehors dunque gratuiti con <<possibilità di espansione>> ha annunciato il vicesindaco ai presenti <<basta fare domanda al Comune di quello che si necessita e di come lo si intende realizzare>> al fine di accogliere la richiesta e dunque ampliare le distese per l’attività all’aperto.

Con le nuove misure supera il milione di euro l’ammontare dei contributi erogati dall’amministrazione comunale di Cento a guida Toselli a favore delle attività commerciali, dei ristoranti e dei pubblici esercizi centesi.

E l’incontro di ieri è stato tenuto con i ristoratori proprio per spiegare i nuovi provvedimenti dell’amministrazione comunale alla luce di quanto intende fare il Governo a partire da lunedì 26 aprile. “Abbiamo scelto di continuare con la totale esenzione del suolo pubblico fino al 31 dicembre prossimo per i dehors dei pubblici esercizi, bar e ristoranti, per consentire un ampliamento straordinario che permetta di lavorare all’aperto in attesa di poter sfruttare i locali interni>> hanno puntualizzato sia il sindaco che il vice. Poi hanno continuato affermando: <<Le procedure burocratiche, inoltre, anche per quest’anno, verranno semplificate, e studieremo caso per caso come consentire al meglio gli ampliamenti in base al codice della strada, aiutando tutte le situazioni che lo richiederanno>>. Come ha sottolineato il sindaco Toselli <<si tratta di una misura particolarmente apprezzata lo scorso anno, e valuteremo anche la possibilità di istituire delle zone a traffico limitato nel weekend, come un anno fa per migliorare la fruibilità dei dehors del centro cittadino>>.

Sulla Tari Simone Maccaferri ha aggiunto i dettagli sulle misure adottate: <<Dopo l’abbattimento della quota imponibile delle bollette del secondo e terzo trimestre 2020 per una platea di oltre duecento attività, abbiamo deciso di abbattere completamente la quota imponibile della bolletta del quarto trimestre 2020 e delle bollette dei primi due trimestri 2021>>. E ancora: <<aiuti che, assieme agli sgravi per le palestre, gli impianti sportivi e i circoli sportivi conterà circa 350.000 euro di aiuti alle imprese tramite l’abbattimento della tariffa per i rifiuti>>.

Per le attività che hanno già pagato la bolletta del quarto trimestre 2020, CLARA spa provvederà a stornare il pagamento del terzo trimestre 2021, e anche quest’anno la misura sarà direttamente applicata alla bolletta delle attività economiche.

Non si è fatto attendere il commento alle misure adottate da parte di Ascom e Confesercenti. <<Prosegue il lavoro che Ascom Confcommercio ha svolto in questi mesi già a partire dai contributi a fondo perduto: ora il lavoro si è concentrato positivamente su l’abbattimento totale della Tari per il 2020 e per una parte della per l’anno  corso – commenta Marco Amelio, presidente della delegazione di Cento di Ascom Confcommercio -.  Un impegno che deve andare nella strada di continuare a garantire alle imprese anche maggiori spazi per le distese , altro elemento chiave per la ripresa. Un confronto costruttivo che dovrà proseguire per garantire non solo la riapertura ma anche stabilità lavorativa alle imprese del commercio, turismo e servizi del Centese. che avranno   bisogno di aiuti strutturali e continuativi>>.

<<Riteniamo che queste misure siano un bel segnale per le nostre attività da parte di questa amministrazione alla quale ora chiediamo di avere un’attenzione anche per gli ambulanti del mercato di Cento che sostengono un costo sui rifiuti più alto che in altri comuni>> conclude MIchele rosati.

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *