Ultime News
  • Home
  • homepage
  • MATTARELLI E ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA: “SCAMBIO AUTENTICO DI VISIONI”

MATTARELLI E ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA: “SCAMBIO AUTENTICO DI VISIONI”

By on aprile 30, 2016 0 225 Views

Ieri pomeriggio 28 aprile, presso la pizzeria Condor di Renazzo, il candidato sindaco Marco Mattarelli ha incontrato i rappresentanti delle associazioni di categoria per presentare loro il suo programma  , frutto di anni di lavoro in consiglio comunale, perfezionato, completato e ridotto in quattro pagine con titoli e sottotitoli dal gruppo di coalizione.

“La scelta di incontrare tutte le associazioni contemporaneamente” anticipa Mattarelli, “ ci è sembrata la più efficace al fine di perseguire la par condicio e lo scambio autentico di visoni sulla realtà economica della città”.

Consegnando ai presenti il fascicolo con il programma di governo, Mattarelli afferma: “i suggerimenti sono importanti per noi” e, pronto ad accettare osservazioni ed integrazioni da parte dei presenti che possono essere  poi inseriti negli allegati al programma od aggiunti, se indispensabili, al programma stesso da consegnare al momento della presentazione delle liste.

Molti i temi trattati: dalla sburocratizzazione alla semplificazione, dalla riduzione degli sprechi alla trasparenza, dalla figura del tutor all’incentivazione all’agricoltura con la collaborazione della Partecipanza.

Per quanto riguarda il capitolo “interventi economici e sociali, sono  contemplate diverse voci ed iniziative: per le risorse economiche, spostarle a favore dello sviluppo  produttivo; per l’agricoltura, incentivarla, come fattore trainante dello sviluppo economico locale ( oltre all’industria) ; al giovedì il mini autobus: da Cento per frazioni e Frazioni per cento, con autobus a  basso impatto ecologico; favorire lo sviluppo di progetti commerciali locali, coinvolgendo in prima persona tutte le attività del territorio ed interagire direttamente con loro per capirne i problemi; Favorire i progetti “commerciali/industriali nazionali” che abbiano la prerogativa di assumere prima le persone di Cento e delle frazioni, facilitate dalla semplificazione della burocrazia; in merito a CMV rivedere i contratti e i modi di operare per la raccolta indifferenziata e se necessario ripristinare i cassonetti nelle strade principali, come Verona per esempio; per l’IMU esaminare con gli organi competenti la tassazione al fine di diversificare le varie aliquote; Nel settore Edilizia pubblica, un cambio regolamento per chi ha bisogno di una casa con la priorità ai residenti italiani sul territorio centese.

Si è inoltre parlato di   incentivi agli imprenditori commerciali per aperture serali nel centro, della non chiusura del centro storico come ZTL, dalle auto elettriche per circolare in centro storico,  fino all’idea di Cento città verde

Ci si è poi soffermati anche sul discorso “ Cispadana” per il quale il candidato Mattarelli si è  così espresso “è un progetto che ha 50 anni, è vecchio, è stato finalmente portato sul tavolo dell’esecutività e non si può dire di no, però il progetto Cispadana come autostrada è esagerato ed eccessivo e non porterà un incremento del PIL, meglio sarebbe una  strada a scorrimento veloce.”

Hanno partecipato all’incontro:   Giacomini Roberto per Ascom – Fiocchi Stefano Presidente Consorzio Cento in Centro, Chiari Luigi  Confagricoltura insieme al Presidente Fortini Franco – Borgatti Corrado per la Partecipanza Agraria di Cento – Ing. Toselli Donato Confartigianato – Amelio Marco  Ascom – Bonetti Francesco CNA.

Presente anche Cesare Govoni, entrato martedì 26 aprile in Consiglio Comunale, dopo le dimissioni da consigliere del vicepresidente del consiglio Stefano Toselli (Fi), aderendo al Gruppo Misto (con Marco Mattarelli).

 

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *