Ultime News

UNA PANCHINA GIALLA ALLA MEMORIA DI REGENI

By on gennaio 16, 2021 0 305 Views

Passa in consiglio comunale la mozione voluta dal Gruppo Consigliare PD di porre a ricordo del ricercatore Regeni, una panchina gialla.

Questo l’annuncio ufficiale a firma del Capogruppo Piero Lodi: “Una grande soddisfazione per aver portato a casa il risultato di intitolare una panchina gialla a GIULIO REGENIanche a Cento dopo lo strappo perpetrato dall’attuale Sindaco che aveva fatto rimuovere lo striscione dal Palazzo del Governatore.
Una battaglia durata 4 anni e mezzo abbondanti. Tante porte sbattute in faccia da questa Amministrazione che, evidentemente, ha paura di Giulio e di ciò che significa quella onda “gialla” trasversale per valori che dovrebbero essere universali.
*** Per trasparenza e correttezza credo però vado a precisato qualche passaggio: vada messo qualche “puntino” su qualche “i” rispetto alla “cronaca” del Carlino: non è mai stata “verificata la non praticabilità” della collocazione in piazza Guercino. Il Sindaco Toselli ha parlato di presunta contrarietà della soprintendenza ma non ha mai prodotto nulla di concreto a sostegno di questa tesi e anzi a domanda diretta si è sottratto ad ogni forma di verifica. Con ogni probabilità, dunque è stata solo una scusa.
La gestione da parte della maggioranza della scelta del luogo in cui collocare la panchina è stata pessima. Ancora arroganza, ancora forza dei numeri. “Porta sbattuta in faccia” all’associazionismo che aveva suggerito un’altra collocazione e ai proponenti l’ordine del giorno che avevano fatto un progetto alternativo e persino all’Avis che si vedrà “sfrattare” dal giardino che dagli anni 70 è da tutti considerato a lei dedicato.
Mi dispiace per l’AVIS, mi dispiace per questo atteggiamento della maggioranza che considero davvero incomprensibile. Non capisco perché comportarsi sempre come la se la citta gli appartenesse …
Sono invece contento che anche Cento avrà presto una panchina gialla e tornerà nell’elenco delle città che si sono schierati al fianco di questa grande battaglia di civiltà e diritto, aspettando di #voltarepagina e di avere un’Amministrazione capace di fare la cosa giusta e anche quando la fa di non farla sempre nel modo sbagliato…”

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *